Tecnologia

Le mie schede grafiche

ATI RAGE PRO TURBO AGP

La Rage PRO Turbo AGP era una scheda grafica di ATI, lanciata nel marzo 1997. Costruita sul processo a 350 nm e basata sul processore grafico Rage 3 Turbo, nella sua variante 215R3BJA33, la scheda supporta DirectX 6.0. Poiché Rage PRO Turbo AGP non supporta DirectX 11 o DirectX 12, potrebbe non essere in grado di eseguire tutti i giochi più recenti. Il processore grafico Rage 3 Turbo è un chip relativamente piccolo con un’area del die di soli 67 mm² e 8 milioni di transistor. È dotato di 1 pixel shader e 0 vertex shader, 1 unità di mappatura delle texture e 1 ROP. A causa della mancanza di shader unificati, non sarai in grado di eseguire i giochi recenti (che richiedono il supporto di unified shader/DX10+). ATI ha accoppiato 4 MB di memoria SDR con Rage PRO Turbo AGP, che sono collegati tramite un’interfaccia di memoria a 64 bit. La GPU funziona a una frequenza di 75 MHz, la memoria funziona a 75 MHz.

Essendo una scheda a slot singolo, la sua potenza è sconosciuta. Le uscite video includono: 1x VGA. Rage PRO Turbo AGP è collegato al resto del sistema tramite un’interfaccia AGP 2x. Le dimensioni della scheda sono 150 mm x 82 mm x 13 mm e presenta una soluzione di raffreddamento a slot singolo.

GeForce 6200SE TurboCache

La GeForce 6200 SE TurboCache è una scheda grafica di NVIDIA, lanciata il 15 dicembre 2004. Basata sul processo a 110 nm e basata sul processore grafico NV44, la scheda supporta DirectX 9.0c. Poiché GeForce 6200 SE TurboCache non supporta DirectX 11 o DirectX 12, potrebbe non essere in grado di eseguire tutti i giochi più recenti. Il processore grafico NV44 è un chip di dimensioni medie con un’area del die di 110 mm² e 75 milioni di transistor. È dotato di 4 pixel shader e 3 vertex shader, 4 unità di mappatura delle texture e 2 ROP. A causa della mancanza di shader unificati, non sarà in grado di eseguire giochi recenti (che richiedono shader unificato/supporto DX10+). NVIDIA ha abbinato 64 MB di memoria DDR con la GeForce 6200 SE TurboCache, che sono collegate tramite un’interfaccia di memoria a 32 bit. La GPU funziona a una frequenza di 350 MHz, la memoria funziona a 250 MHz.
Essendo una scheda a slot singolo, la sua potenza non è nota. Le uscite video includono: 1x DVI, 1x VGA, 1x S-Video. GeForce 6200 SE TurboCache è connesso al resto del sistema utilizzando un’interfaccia PCI-Express 1.0 x16.

GIGABYTE GV-N210OC-512I

XFX AMD RADEON RX 5600 xt

La scheda grafica XFX Radeon RX 5600 XT THICC II Pro, una RX 5600 XT overcloccata in fabbrica al prezzo di $ 290, un semplice premio di $ 10 rispetto al prezzo base di AMD. Lanciato lo scorso gennaio, l’RX 5600 XT si è rivelato un asso nella manica di AMD. È progettato per sconvolgere il mercato delle schede grafiche sotto i 300 dollari in cui la mancanza di ray tracing tra le offerte della serie GTX 16 di NVIDIA livella il campo di gioco con AMD. Dopo alcune revisioni e dramma delle specifiche pre-lancio perché l’aggiornamento del BIOS richiesto non era preinstallato, AMD ha progettato l’RX 5600 XT per battere l’intera serie GTX 16 e continuare a scambiare colpi con la GeForce RTX 2060 di NVIDIA, allora da $ 350. NVIDIA in seguito ha convinto alcuni dei suoi partner a lanciare schede RTX 2060 convenienti a $ 300.

La Radeon RX 5600 XT è progettata per dominare i giochi AAA a 1080p con frame rate che si avvicinano a tre cifre, mentre è anche in grado di giocare a 1440p con dettagli piuttosto elevati e circa 60 FPS. Ciò ti consente di rendere la tua configurazione 1080p a prova di futuro per almeno i prossimi tre anni circa, o ti dà la possibilità di ottenere un display 1440p entro la fine dell’anno. L’RX 5600 XT è stato un lancio interamente guidato dai partner senza alcuna scheda di progettazione di riferimento di AMD. Tuttavia, alcune schede, come la XFX THICC II in questa recensione, presentano un design PCB “vicino al riferimento”. AMD intendeva che l’RX 5600 XT necessitasse di un solo connettore di alimentazione PCIe a 8 pin per ben meno di 200 W di assorbimento massimo di potenza. L’XFX RX 5600 XT THICC II di questa recensione dispone anche di chip di memoria GDDR6 da 14 Gbps più veloci.
AMD ha ricavato la Radeon RX 5600 XT dal silicio “Navi 10” da 7 nm dandogli una configurazione core identica a quella della RX 5700, ma restringendo il bus di memoria. Sono abilitate 36 unità di calcolo RDNA su 40, per un totale di 2.304 stream processor, 144 TMU e 64 ROP. L’interfaccia di memoria è ridotta a 192 bit (rispetto ai 256 bit della serie RX 5700) e la scheda è dotata di 6 GB di memoria (come la NVIDIA RTX 2060). Con un limite di potenza molto più basso rispetto all’RX 5700, l’RX 5600 XT può accontentarsi di un singolo connettore di alimentazione a 8 pin.

La XFX RX 5600 XT THICC II è una scheda dal design personalizzato che presenta il nuovo design della scheda THICC dell’azienda con alcune modifiche molto importanti. La copertura del radiatore è resa più ariosa, agendo su tonnellate di feedback ricevuti dalle schede THICC della serie RX 5700. XFX ha anche lavorato per migliorare la piastra di base del dissipatore di calore per un trasferimento di calore più efficiente dalla GPU ai tubi di calore. Questa è anche la prima RX 5600 XT perfettamente a 2 slot. La “II” in THICC II denota una configurazione a doppia ventola. L’azienda ha anche un prodotto premium a tripla ventola nel suo stack. La XFX Radeon RX 5600 XT THICC II è overcloccata in fabbrica per un boost di 1620 MHz (rispetto al riferimento di 1560 MHz) e utilizza una memoria di 12 Gbps (GDDR6 effettiva). La scheda stessa è dotata di chip di memoria da 14 Gbps, quindi c’è un bel po’ di margine di overclocking della memoria.

Print Friendly, PDF & Email